Come risponde l’Unione Europera – Direttiva 2004/80/CE

Ho contattato l’U.E., tramite l’ufficio preposto, la risposta che ho ricevuto pone l’accento sull’assenza, nel nostro ordinamento, della tutela verso le vittime di reati violenti. L’altra valutazione interessante sono i tempi di attesa per la risposta, 3 giorni lavorativi dall’invio. Anche su questo la nostra Nazione, ha molto da fare…..
Gentile Signor Misuri,
La ringraziamo per averci contattato.
La Commissione europea intraprende appropriate azioni legali contro i paesi dell’UE che non rispettano gli obblighi stabiliti dalla Direttiva 2004/80/CE. Nel dicembre 2014, in seguito a reclami presentati da vittime di reati internazionali violenti in Italia e che non hanno ricevuto alcuna compensazione in situazioni nazionali o transfrontaliere, la Commissione europea ha deciso di portare la Repubblica Italiana davanti alla Corte di Giustizia dell’UE per non aver implementato adeguatamente le regole dell’UE sulla compensazione delle vittime di crimini (Caso C-601/14).
Nel caso avesse ulteriori domande, può contattare l’Unità responsabile presso la direzione generale della Giustizia e dei consumatori – Unità del diritto processuale penale:
Ci auguriamo che queste informazioni possano esserle di aiuto. La preghiamo di contattarci nuovamente in caso avesse ulteriori domande.
Distinti saluti,
Il Centro di contatto EUROPE DIRECT
http://europa.eu – il tuo link diretto all’UE!
La Relazione generale sull’attività dell’Unione europea 2014 è ora disponibile. Illustra le principali iniziative e i risultati di maggior rilievo realizzati dall’UE lo scorso anno.
Clausola di non responsabilità
EUROPE DIRECT è il servizio di informazione generale dell’UE. La preghiamo di notare che le informazioni fornite da EUROPE DIRECT non sono giuridicamente vincolanti.

 

————————————————–
Date: Wednesday, 29/07/2015 18:40:27
From: “Fabio Misuri”
Subject: [Case_ID: 1081009 / 5137752] Direttiva 2004/80/CE – Vittime reati violenti
————————————————–
Vorrei conoscere quanto è costato sino ad oggi all’Italia, se ha pagato sanzioni, la non applicazione della direttiva in oggetto.
Inoltre vorrei avere un referente che sta seguendo questa vicenda,
cordialmente
Fabio Misuri

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>